Come pulire il barbecue a carbone rapidamente

Cosa c’è di più bello di un pic-nic all’aperto con gli amici? Il sole primaverile e la temperatura che aumenta, danno il via a pranzi fuori porta e in giardino. E come pietanze, non possono mancare ovviamente hamburger, carne e salsicce, che da tradizione finiscono sulle griglie in quasi tutti i pranzi outdoor. Per cuocere la carne, solitamente si utilizza il barbecue a carbone, ovvero, il classico fornello portatile con griglia che cuoce meravigliosamente.

Come pulire il barbecue a carbone rapidamente

Possiamo affermare senza dubbi che si tratta di un oggetto che ha lo scopo di cuocere la carne, ma è anche una forma di intrattenimento per le persone riunite. Chi non ha mai fatto ‘le corse’ vicino al barbecue per occuparsi dell’accensione e della grigliata? Ognuno di noi si è proposto almeno una volta.

Ma gli stessi che si propongono come chef della giornata, sono poi quelli che scappano quando arriva il momento di pulire l’intero barbecue da olio, grasso della carne, ecc.

Sicuramente è più divertente cuocere gli hamburger che sgrassare, ma grazie ai nostri suggerimenti, vi indicheremo un modo per pulire il barbecue a carbone rapidamente.

Come per tutte le cose, la manutenzione è importante, specialmente quella di un barbecue, visto che serve anche a garantire una buona cottura degli alimenti. Una griglia sporca può conservare detriti di cibo cotto in passato e danneggiare quindi il sapore di quelli cotti dopo.

Vi diciamo fin da subito che sono molte le leggende riguardanti i metodi di pulizia efficaci, ma alcune potrebbero arrecare danni non indifferenti. Non fidatevi assolutamente di chi vi suggerisce di utilizzare prodotti chimici come sgrassatore o candeggina. Questo perché, prodotti del genere possono alterare il sapore del cibo.

Se invece volete pulire in poco tempo il barbecue a carbone, ma ottenere comunque un risultato soddisfacente, per prima cosa fate scaldare la griglia sul carbone, per circa una ventina di minuti. Così facendo, lo sporco e le incrostazioni si sciolgono ed è quindi più facile la pulizia. Poi prendete una spazzola dalle sete metalliche e cominciate a ‘grattare’ sulla griglia (non fate eccessivamente forte).

Adesso, piegate in quattro un foglio di carta assorbente da cucina e versateci sopra dell’olio. Poi passatelo sulla griglia, prestando molta attenzione a non farlo colare sul carbone, potrebbe provocare delle fiammate indesiderate. Non a caso la scelta dell’olio, visto che protegge la griglia dalla ruggine ed evita l’attaccamento delle carni durante la cottura. Se dovete ritornare a casa e avete la necessità di far raffreddare rapidamente il carbone, avvolgetelo nella carta alluminio, poi immergetelo nell’acqua ed infine riponetelo in un contenitore.

Ovviamente tenete il carbone lontano da fonti di calore, meglio evitare brutte sorprese. Se invece avete organizzato il pranzetto in giardino e volete lasciare l’intero barbecue fuori per poi posarlo dopo che si è raffreddato, copritelo con un telo, in modo da evitare ruggine, freddo e insetti che potrebbero finirci dentro.

Bene, siamo arrivati alla conclusione di questo articolo, dove vi abbiamo spiegato come pulire un barbecue a carbone in pochissimo tempo. Se avete seguito attentamente i nostri consigli, otterrete senza dubbio un ottimo risultato.