Come realizzare un barbecue portatile

Questo nuovo appuntamento abbiamo deciso di dedicarlo nel vedere passo per passo come realizzare un barbecue portatile. Nel corso del periodo estivo, il desiderio di tantissime persone di mettere su un’ottima grigliata succulenta all’aria aperta aumenta sempre di più. Se avete la medesima voglia anche durante il lungo periodo invernale, potete risolvere il tutto tranquillamente effettuando una banale grigliata.

Come si può, invece, arrangiarsi se si decide di andare in vacanza, in giardino o in campeggio senza aggeggi in pianta stabile? In questo caso, serve trovare il giusto spirito di adattamento cosi da creare il massimo possibile della convivialità. Per questo, a seguire vi spiegheremo nel dettaglio come realizzare un barbecue portatile. Potrete affidarvi a tali sistemi in situazioni a dir poco estreme, terminando la giornata con felicità e sazi per ciò che avete mangiato.

Cosa bisogna procurarsi? Prima di tutto, per realizzare un barbecue portatile, dovete procurarvi una qualsiasi lattina importante internamente sia vuota. Apritela e pulitela per bene accuratamente, dunque metteteci sopra il coperchio di un lumino da chiesa, di solito progettato con del materiale in alluminio. Ora, procedete inserendo qualche pezzo di carbonella da depositare nella parte bassa della lattina, proseguendo aggiungete un pezzetto di diavolina e ricoprite il tutto con altri piccoli pezzi di carboncino. Aiutandovi con un accendigas dalla punta larga, fate prorogare il fuoco all’interno della stessa lattina, facendo in maniera di non bruciare le dite. Continuando, ponente il coperchio del lumino con l’obiettivo di ricoprire al meglio la lattina.

Agendo in questo modo, esso andrà a rappresentare la classica griglia sulla quale mettere gli alimenti di vostro interesse. Oltre a tutto questo, potrete scegliere di procurarvi una carriola in ferro. Di solito, la vasca ha grandezze pari a 90 x 60 cm. Ripulite la carriola e carteggiatela cosi da rimuovere qualunque tipo di residuo in superficie. Proseguendo ponete la carriola a bordo di una sequenza di sostegni, lasciandola il più ferma possibile e orizzontalmente. Proseguendo, versate un po’ di carbonella sul fondo dell’oggetto, continuando disponete qualche pezzo di diavolina e ricoprite un po’ alla volta la carbonella. Infine, dovete prendere un qualsiasi accendigas dal gambo piuttosto lungo e iniziare piano piano ad accendere il fuoco.
Agendo in questo modo, resterete lontani il più possibile dalla zona di pericolo continuando a realizzare un barbecue portatile. Tra l’altro, cercate che la carbonella prenda fuoco per bene. Per riuscire nel vostro intento, ponete la carriola in una zona dove rimanga arieggiata, ma non esposta eccessivamente al vento. Ora, entrare nel vostro barbecue dal lato lungo e metteteci sopra una griglia, che potrete andare ad aprire a libro. I piedini non saranno altro che l’ancoraggio sul bordo della carriola. La sua grandezza andrà ad abbracciare perfettamente il lato stretto della stessa carriola, lunga più o meno 60 cm. La graticola, in questo modo, resterà sospesa rispetto alla fonte di calore della brace. Buona scampagnata con il vostro barbecue portatile.